f t g m
  • Parola della grazia di Ispica

  • Pastori fondatori

  • Interno della sala di culto

  • Esterno della CHIESA

Copyright 2020 - Custom text here

Modello e dono

 Nel mondo ci sono molti modelli ma non sono sani perché mostrano che bisogna essere indipendenti da DIO e che magari dicono che non esiste.

In ogni cuore di donna o di uomo, dovrebbe esserci DIO, perché siamo stati da Lui creati per essere modelli e dono.

DIO ha tanto amato il mondo che ci ha dato in dono il Suo unico Figlio e noi dobbiamo donarci all’Eterno per poi donarci al nostro prossimo.

 

Luca 6:38 Date e vi sarà dato: una buona misura, pigiata, scossa e traboccante vi sarà versata in seno, perché con la misura con cui misurate, sarà altresì misurato a voi».

 

Date e vi sarà dato ma è con la misura con cui diamo, DIO darà a noi.

Perciò chiediamoci con quale misura stiamo dando. Se conosciamo poco dell’amore di DIO, ci aspettiamo sia da Lui come anche dagli altri.

C’è sempre una ricompensa per chi dona; un dono ricevuto non è per noi stessi ma è per gli altri, anche se questo non significa che gli altri ci possano calpestare.

Le donne sono fragili come farfalle ma allo stesso tempo forti come leonesse, per questo devono stare attente a coloro che si mettono accanto perché potrebbero ricevere delusioni e ferite profonde nell’anima.

 

Tito 2:2-5 gli uomini anziani siano sobri, dignitosi, padroni di sé, sani nella fede, nell'amore, nella pazienza. 3 Parimenti le donne anziane abbiano un comportamento conveniente a persone sante, non siano calunniatrici, non schiave di molto vino, ma maestre nel bene, 4 per insegnare alle giovani ad amare i loro mariti, ad amare i loro figli, 5 a essere assennate, caste, dedite ai lavori di casa, buone, sottomesse ai propri mariti, affinché la parola di Dio non sia bestemmiata.

 

Gli uomini maturi dovrebbero essere sobri e non devono farsi influenzare dai venti che soffiano ma devono essere stabili nella fede in DIO.

Allo stesso modo siano le donne mature, separate dalla cultura di questo mondo e parlino della Parola di DIO e non dicano calunnie, siano delle donne che pratichino la Parola dell’Eterno, affinché il Suo nome non sia bestemmiato.

Oggi le giovani donne hanno bisogno di imparare come essere donne mature, mogli e mamme secondo i modelli di bene che non sono quelli che il mondo da, affinché abbiano carattere forte per non farsi influenzare ad allontanarsi da DIO.

In quanto donne dobbiamo essere sante e capaci di influenzare il mondo, portando la luce di DIO nei cuori sconfortati, principalmente nelle nostre famiglie dove ci deve essere unità e forza; parimenti questo è quello che dovrebbe accadere anche nella famiglia della chiesa.

 

Ebrei 12:12 Perciò rinfrancate le mani cadenti e le ginocchia vacillanti,

 

Chi è debole nella fede, va sostenuto con parole di incoraggiamento e pregando gli uni per gli altri.

Nel mondo siamo doni per far conoscere il DIO che è colui che ama, che salva, che guarisce. Siamo doni non solo per i nostri familiari ma anche per i colleghi di lavoro con i quali possiamo condividere momenti di gioia o di tristezza.

La donna che ha DIO nel cuore, crea in famiglia un’atmosfera di amore e di pace; non disputa ma intercede per essere mediatrice di amore, per creare armonia nella famiglia, portando pace e riposo nei cuori, poiché è figlia che vive nella luce e non nelle tenebre.

Le donne, nel ruolo di mamme hanno il compito di insegnare ai figli a ringraziare i genitori, per far si che i figli crescano in un ambiente sano e facendo loro comprendere che tutto ciò che hanno, nasce dai sacrifici fatti da papà e mamma; inoltre hanno il compito di educarli al dialogo ed al rispetto verso le persone, e principalmente al rispetto dei genitori, educandoli anche al perdono ed essendo le mamme stesse dei modelli, perdonando e chiedendo perdono.

Ma anche i figli hanno dei compiti come quello di essere di sostegno ai propri genitori con il loro aiuto e le loro preghiere, essendo dei doni preziosi.

Insomma, qualsiasi sia il nostro ruolo, tutti abbiamo delle responsabilità dinanzi a DIO poiché siamo missionari in famiglia ed in ogni luogo dove ci troviamo.

 

Proverbi 31:30 La grazia è fallace e la bellezza è vana, ma la donna che teme l'Eterno, quella sarà lodata.

 

La donna che teme l’Eterno sarà lodata perché è un dono che è pronto a darsi al suo prossimo per aiutarlo nel bisogno.

 

Efesini 2:10 Noi infatti siamo opera sua, creati in Cristo Gesù per le buone opere che Dio ha precedentemente preparato, perché le compiamo.

 

Siamo doni per compiere le opere che DIO ha precedentemente preparato.

 

Apocalisse 19:7 Rallegriamoci, giubiliamo e diamo a lui la gloria, perché sono giunte le nozze dell'Agnello e la sua sposa si è preparata. 8 E le è stato dato di essere vestita di lino finissimo, puro e risplendente, poiché il lino finissimo sono le opere giuste dei santi».

 

Le opere dei santi altro non sono che le opere che DIO ha precedentemente preparato e noi dobbiamo vestirci di lino finissimo ovvero delle opere perché ciascuno di noi è un dono per gli altri.

Perciò adoperiamoci per essere modelli e doni, uomini e donne mature che sono principalmente dono e modello nelle famiglie e poi anche nel rapporto con gli altri, ovunque ci troviamo, così come ci esorta ad essere la Parola di DIO. Amen.

Cerca

Classe post incontro

Dalla seconda settimana di Febbraio avrà inizio la classe di preparazione al discepolato del post incontro, che incoraggia i partecipanti che hanno fatto l'incontro recentemente a consolidare la Parola ricevuta e l'impartizione, a non perdere le benedizioni che lo Spirito Santo ha già elargito per affrontare il mondo da guerrieri più che vincitori. Gli studi saranno fatti ogni Venerdì alle ore 19:30 Insegnante: Pastore Pina Cavallo

Scuola di formazione biblica 2'liv.

Ogni Venerdì alle ore 19:30 vengono impartiti degli insegnamenti atti a consolidare la fede cristiana e ad incoraggiare ogni discepolo a cercare la propria chiamata nel proposito di Dio. Vi possono partecipare i battezzati in acqua e coloro che sono membri effettivi della Chiesa, predisposti ad essere discepolati. Si richiede l'aver partecipato alla classe di 1' livello.

Porte aperte

Compassion

Fai la tua donazione con bonifico bancario

CONTO SU BANCA INTESA SAN PAOLO

BENEFICIARIO: A.C.A.P.

(Associazione Cristiana Aiuto prossimo)

IBAN:

IT37T0306909606100000067488