f t g m
  • Parola della grazia di Ispica

  • Pastori fondatori

  • Interno della sala di culto

  • Esterno della CHIESA

Copyright 2020 - Custom text here

Pietre edificate o sparse?

 

Siamo pietre che fanno parte di un muro e di una struttura non statica ma in continuo movimento secondo la volontà di DIO, perché ognuno che è edificato compie la Sua volontà, edificando gli altri ed essendo loro di benedizione.

 

Atti 9:31 Così la chiesa, per tutta la Giudea, la Galilea e la Samaria, aveva pace, ed era edificata; e, camminando nel timore del Signore e nella consolazione dello Spirito Santo, cresceva costantemente di numero.

 

Camminare nel timore del Signore e nella consolazione dello Spirito Santo è quello che ci guida ogni giorno.

Senza la pace, la nostra fede non funziona e si apre la porta allo spirito di paura che mette dubbi ed azzittisce la fiducia in DIO.

Quindi, chi ha pace vive per fede e viene edificato, vivendo una vita abbondante. Per questo dobbiamo permettere allo Spirito Santo di operare nel nostro cuore, avendo intimità con DIO, se possibile in ogni istante della nostra vita, solo così riceveremo la pace e la sicurezza che soltanto il Signore Gesù può darci; questo avviene solo quando siamo consapevoli di essere amati da DIO grandemente.

Gettiamo ai piedi del Signore tutti i nostri pesi perché Egli se ne prende cura ed in cambio riceveremo pace e saremo idonei a condividere i pesi gli uni degli altri che con la mano di DIO diventeranno leggeri.

La fede non è il credere ma tra loro sono parenti; chi crede ed ha fede riceve da DIO, chi solo crede non riceve da Lui.

Edificati vuol dire essere poggiati sulla Parola, sulle promesse, sulla misericordia dell’Eterno. Questo porta di conseguenza ad avere la fede in Cristo.

Quello che crediamo è legato sia al passato che al futuro mentre la fede è legata al presente.

 

Romani 14:17 perché il regno di Dio non consiste in vivanda né in bevanda, ma è giustizia, pace e gioia nello Spirito Santo.

 

1 Corinzi 4:20 perché il regno di Dio non consiste in parole, ma in potenza.

 

Per essere nel regno di DIO dobbiamo entrare nella chiamata Sua, agendo poi con la massima certezza.

 

Ebrei 11:1 Or la fede è certezza di cose che si sperano, dimostrazione di realtà che non si vedono.

 

La fede è ora e bisogna confessare al presente le promesse di DIO e non relegarle nel futuro perché altrimenti non le otterremo mai.

Ricordiamo a questo proposito l’episodio della donna dal flusso di sangue e del centurione romano: entrambi credettero di ricevere e ricevettero subito perché lo dichiararono al presente in accordo alla Parola di DIO.

Quindi non il credente ma colui che vive per fede è veramente vivente nel regno di dell’Eterno in quanto vive nella gioia, nella pace e nella giustizia di DIO perché sa che Lui sta operando e riceve così le benedizioni Sue.

 

Giovanni 5:8 Gesù gli disse: «Àlzati, prendi il tuo lettuccio e cammina».

 

Giovanni 5:11 Ma egli rispose loro: «Colui che mi ha guarito mi ha detto: "Prendi il tuo lettuccio e cammina"».

 

Gesù ha sempre esaudito la preghiera nell’ora e non nel futuro. Per questo dobbiamo andare dal Signore con la certezza che Lui sta ascoltando ora ed ora ci da la risposta.

Credere e ricevere senza relegare le richieste nel futuro perché dipendono solo dalla volontà di DIO e non dalla nostra.

L’essere edificati dipende dalla nostra volontà, se ci nutriamo della Parola di DIO e se ci edifichiamo insieme agli altri mentre siamo in chiesa; così potremo essere di sostegno gli uni per gli altri.

 

Giovanni 10:27  Le mie pecore ascoltano la mia voce e io le conosco ed esse mi seguono; 28 e io do loro la vita eterna e non periranno mai e nessuno le rapirà dalla mia mano.

 

Giovanni 10:3 A lui apre il portinaio, e le pecore ascoltano la sua voce, ed egli chiama le proprie pecore per nome e le conduce fuori.


Gesù conosce chi sono i suoi e li chiama per nome; essi sono coloro che vivono in relazione con Lui, costantemente in fede, in ubbidienza e che non semplicemente credono in Lui.

Quando siamo edificati diamo valore alla chiesa di Cristo e Lui è la nostra testata d’angolo sulla quale edifichiamo la nostra fede.

 

1 Pietro 2:7 Per voi dunque che credete essa è preziosa; ma per gli increduli <<la pietra che i costruttori hanno rigettato è diventata la pietra angolare.

 

Ma per chi disubbidisce, Gesù è una pietra d’inciampo che ostacola il cammino di coloro che intendono ribellarsi.

 

1 Pietro 2:5 anche voi, come pietre viventi, siete edificati per formare una casa spirituale, un sacerdozio santo, per offrire sacrifici spirituali, graditi a Dio per mezzo di Gesù Cristo.

 

Come pietre edificate saremo una casa spirituale in cui offrire sacrifici spirituali a DIO quali la lode, e l’adorazione. Siamo pietre preziose agli occhi di DIO che lodano ed adorano anche nei momenti difficili e che ringraziano, nonostante le circostanze avverse, offrendo la nostra ubbidienza a DIO. Amen.

Cerca

Classe post incontro

Dalla seconda settimana di Febbraio avrà inizio la classe di preparazione al discepolato del post incontro, che incoraggia i partecipanti che hanno fatto l'incontro recentemente a consolidare la Parola ricevuta e l'impartizione, a non perdere le benedizioni che lo Spirito Santo ha già elargito per affrontare il mondo da guerrieri più che vincitori. Gli studi saranno fatti ogni Venerdì alle ore 19:30 Insegnante: Pastore Pina Cavallo

Scuola di formazione biblica 2'liv.

Ogni Venerdì alle ore 19:30 vengono impartiti degli insegnamenti atti a consolidare la fede cristiana e ad incoraggiare ogni discepolo a cercare la propria chiamata nel proposito di Dio. Vi possono partecipare i battezzati in acqua e coloro che sono membri effettivi della Chiesa, predisposti ad essere discepolati. Si richiede l'aver partecipato alla classe di 1' livello.

Porte aperte

Compassion

Fai la tua donazione con bonifico bancario

CONTO SU BANCA INTESA SAN PAOLO

BENEFICIARIO: A.C.A.P.

(Associazione Cristiana Aiuto prossimo)

IBAN:

IT37T0306909606100000067488