f t g m
  • ISPICA

  • Pastori fondatori

  • Interno della sala di culto

  • Esterno della CHIESA

Copyright 2021 - Custom text here

La vera libertà

 

Giovanni 8:31  Gesù disse allora ai Giudei che avevano creduto in lui: «Se dimorate nella mia parola, siete veramente miei discepoli; 32 conoscerete la verità e la verità vi farà liberi».

 

Molti pensavano di essere già liberi, come lo pensavano i Giudei mentre invece erano prigionieri di un modo di pensare contrario alla verità di DIO; come avviene anche oggi.

Dimorare vuol dire abitare, stare nella Parola ovvero conoscere e sapere dove sta scritta. Sapere è diverso dal credere e dall’agire in accordo alla Parola.

La verità è Gesù perciò è importante conoscere Cristo leggendo i Vangeli, le epistole, ecc. perché così quello che contengono entrerà nel nostro cuore e potremo trasmetterlo anche agli altri, stando però attenti a non parlare in modo religioso ma trasmettendo la pace che la parola di DIO ci dà.

 

Giovanni 4:24 Dio è Spirito, e quelli che lo adorano devono adorarlo in spirito e verità».

 

Adorare DIO lo si può fare conoscendo la parola che è Gesù, facendo di Cristo il nostro Signore. La percezione della verità naturale è soggettiva, perché ciascuno di noi ne ha una percezione diversa. Altro è avere la rivelazione della verità della parola di DIO che non ha niente a che fare con la verità del kosmos cioè del mondo che è mosso solo dal piacere momentaneo che poi diventa profonda amarezza dopo averne preso consapevolezza; come nel caso di adulterio, della schiavitù dalla droga, dall’essere dipendenti dal gioco che consegna agli usurai che chiedono interessi stratosferici per le somme di denaro che prestano.

Tutto questo è il mondo dal quale solo la verità di DIO può liberarci, perché la sua parola ci fa comprendere ciò che ci può nuocere. Inoltre, se siamo ripieni della parola di DIO, saremo in grado di consolare chi ci sta confidando le sue afflizioni, dando le giuste parole che ci provengono da DIO.

Il nostro spirito deve essere nutrito con la Parola, prima ancora di dare risposte immediate ai bisogni del nostro corpo. Dobbiamo ristorare la nostra anima poiché questo è il primo bisogno che abbiamo, come sta scritto in:

 

Salmo 23:1 L'Eterno è il mio pastore, nulla mi mancherà. 2 Egli mi fa giacere in pascoli di tenera erba, mi guida lungo acque riposanti. 3 Egli mi ristora l'anima, mi conduce per sentieri di giustizia, per amore del suo nome.

 

 

Proverbi 18:14 Lo spirito dell'uomo lo sostiene nella sua infermità, ma chi può sollevare uno spirito abbattuto?

 

Lo spirito abbattuto non ci permette di parlare in accordo alla Parola di DIO, impedendoci di ricevere anche la guarigione fisica.

 

Matteo 6:33 Ma cercate prima il regno di Dio e la sua giustizia, e tutte queste cose vi saranno sopraggiunte.

 

Cercare prima il regno di DIO e non la prosperità che si ha nel mondo, perché questi non ci danno la vera prosperità che è quella di avere la certezza che DIO ci ama e non ci lascia e non ci abbandona, e che non ci lascerà mai senza soluzioni per i problemi quotidiani perché la mano dell’eterno si muoverà sempre.

 

Marco 4:36  E i discepoli, licenziata la folla, lo presero con loro, così come egli era, nella barca. Con lui c'erano altre barchette. 37 Si scatenò una gran bufera di vento e le onde si abbattevano sulla barca, tanto che questa si riempiva. 38 Egli intanto stava dormendo a poppa, su un guanciale. Essi lo destarono e gli dissero: «Maestro, non t'importa che noi periamo?». 39 Ed egli, destatosi, sgridò il vento e disse al mare: «Taci e calmati!». E il vento cessò e si fece gran bonaccia.

 

 

Gesù è l’autorità superiore rispetto alle cose che succedono nel mondo naturale perché Egli è il re dei cieli e della terra.

 

Giosuè 10:12 Il giorno che l'Eterno diede gli Amorei nelle mani dei figli d'Israele, Giosuè parlò all'Eterno e disse in presenza d'Israele: «Sole, fermati su Gabaon, e tu, luna, sulla valle di Ajalon!».

 

Giosuè parlò all’Eterno e poi ordinò al sole di fermarsi ed alla luna di fermarsi sulla valle di Ajalon. In pratica è la parola ricevuta da DIO che cambia le situazioni se noi la dichiariamo, dopo averla ricevuta direttamente da Lui.

 

Isaia 38:7 Questo è per te il segno da parte dell'Eterno, che l'Eterno adempirà la parola che ha detto: 8 ecco, io farò retrocedere di dieci gradini l'ombra che per effetto del sole si è allungata sui gradini di Achaz». E il sole retrocesse di dieci gradini sui gradini dai quali era disceso.

 

Molte volte DIO ha fatto opere potenti ma ogni volta l’uomo ha dovuto dichiarare la parola ricevuta da DIO, che poi ha permesso all’Eterno di operare.

DIO ci vuole coscienti di essere superiori ai limiti terreni poiché sarà Lui a cambiare le circostanze se conosceremo la sua Verità.

Saremo liberi dalla logica umana anche se coscienti delle leggi che ci sono sulla terra, per questo dobbiamo riempire il nostro cuore della Parola di DIO.

 

Galati 5:13 Voi infatti, fratelli, siete stati chiamati a libertà; soltanto non usate questa libertà per dare un'occasione alla carne, ma servite gli uni gli altri per mezzo dell'amore.

 

Non diamo occasione alla carne di riempirsi di orgoglio ma di amore, proteggendo i più deboli e non facendo sfoggio della libertà che ci è giunta attraverso la rivelazione della Parola di DIO. Amen.

 

 

Cerca

Classe post incontro

Dalla seconda settimana di Febbraio avrà inizio la classe di preparazione al discepolato del post incontro, che incoraggia i partecipanti che hanno fatto l'incontro recentemente a consolidare la Parola ricevuta e l'impartizione, a non perdere le benedizioni che lo Spirito Santo ha già elargito per affrontare il mondo da guerrieri più che vincitori. Gli studi saranno fatti ogni Venerdì alle ore 19:30 Insegnante: Pastore Pina Cavallo

Scuola di formazione biblica 2'liv.

Ogni Venerdì alle ore 19:30 vengono impartiti degli insegnamenti atti a consolidare la fede cristiana e ad incoraggiare ogni discepolo a cercare la propria chiamata nel proposito di Dio. Vi possono partecipare i battezzati in acqua e coloro che sono membri effettivi della Chiesa, predisposti ad essere discepolati. Si richiede l'aver partecipato alla classe di 1' livello.

Porte aperte

Compassion

Fai la tua donazione con bonifico bancario

CONTO SU BANCA INTESA SAN PAOLO

BENEFICIARIO: A.C.A.P.

(Associazione Cristiana Aiuto prossimo)

IBAN:

IT37T0306909606100000067488