f t g m
  • ISPICA

  • Pastori fondatori

  • Interno della sala di culto

  • Esterno della CHIESA

Copyright 2021 - Custom text here

IL PATTO DI SALE

 

La donna è l’ultimo sigillo che DIO ha messo nella creazione, perché Lui ha un grande amore e rispetto per le donne, ecco perché il diavolo odia le donne ed in tutte le religioni, tranne quella cristiana, vengono perseguitate.

Quando nella Bibbia si parla di Patti, questi comprendono anche le donne.

Sia nell’Antico Testamento che nel Nuovo, si parla di Patti. Ogni Patto è un giuramento che DIO ha fatto con noi, per farci comprendere che Lui fa seriamente con noi.

Per ben 267 volte nella Bibbia si parla di Patti; con essi DIO ci ricorda che sono dei giuramenti con noi. I giuramenti non servono a DIO ma a noi per credere che le Sue Parole sono vere e che Lui è fedele alla Parola data.

Tra tutti i Patti contenuti nella Bibbia, c’è il “Patto di sale”. Ogni patto ci sostiene e ci aiuta a superare le difficoltà, non sono le circostanze o le persone che ci sostengono nella vita. Il “patto di sale” ha per noi una valenza pazzesca ed è molto importante per noi. Nella vita pratica il sale naturale è molto usato per conservare o per insaporire i cibi. Ma il sale di cui parla Gesù quando afferma che siamo il sale della terra, è qualcosa di molto diverso.

 

NUMERI 18:19 Io do a te, ai tuoi figli e alle tue figlie con te, per legge perenne, tutte le offerte delle cose sante che i figli d'Israele presenteranno al SIGNORE per elevazione. È un patto inalterabile, perenne, davanti al SIGNORE, per te e per la tua discendenza con te».

 

2 CRONACHE 13:5 Non sapete forse che l'Eterno, il DIO d'Israele, ha dato per sempre a Davide il regno sopra Israele, a lui e ai suoi figli, con un patto di sale?

 

LEVITICO 2:13 Ogni oblazione di cibo che offrirai, la condirai con sale; non lascerai mancare il sale del patto di DIO dalle tue oblazioni. Su tutte le tue offerte offrirai del sale.

 

ESDRA 6:8-10 Inoltre emetto un ordine riguardo a ciò che dovete fare per questi anziani dei Giudei nella ricostruzione di questa casa di Dio: a questi uomini siano pagate le intere spese delle entrate del re provenienti dalle tasse raccolte oltre il Fiume, affinché i lavori non siano interrotti. 9 Le cose necessarie per gli olocausti al Dio del cielo: torelli, montoni, agnelli, assieme al frumento, sale, vino, olio, siano consegnate loro giorno per giorno, senza mai venir meno in base alle richieste dei sacerdoti che sono in Gerusalemme, 10 affinché offrano sacrifici di odore soave al Dio del cielo e preghino per la vita del re e dei suoi figli.

 

Anche qui si parla di un patto di sale, che era essenziale per i sacrifici che i sacerdoti dovevano offrire a DIO.

Anche Gesù parla del patto di sale nel Nuovo Testamento in:

 

MATTEO 5:13 «Voi siete il sale della terra; ma se il sale diventa insipido, con che cosa gli si renderà il sapore? A null'altro serve che ad essere gettato via e ad essere calpestato dagli uomini.

 

Qui Gesù ci dice che dovremmo insaporire la terra, poiché noi siamo il sale e come sale siamo il sigillo del patto di DIO, ovvero il sigillo della promessa di DIO. Noi siamo la dimostrazione tangibile delle promesse di DIO.

Noi siamo su questa terra per essere la prova di quanto ci sia verità nelle promesse di DIO e non serve per abbellire il mondo che un giorno sarà distrutto.

Il sale ci serve per realizzare le promesse di DIO per la nostra famiglia come anche ci serve il Sangue di Gesù. Ci sono tuttavia promesse in cui il sale non serve perché alcune di esse si realizzeranno a prescindere dalla nostra fede, come ad esempio la promessa del ritorno di Gesù sulla terra.

Dobbiamo comprendere che il sale serve a rendere reali le promesse di DIO.

Il sale della terra appartiene a noi, il Sangue appartiene a Cristo Gesù.

Noi siamo qui per sancire le promesse di DIO con l’autorità legale che Cristo ci ha delegato e che ci permette di agire nel soprannaturale.

Noi siamo il sale della promessa dell’oblazione. Senza il sale, la promessa non funziona, in quanto ci sono promesse per la realizzazione delle quali è necessaria la nostra fede.

Ogni qual volta siamo insicuri su una promessa di DIO, è perché non ci mettiamo il sale.

E’ necessario comprendere che la vita vera non è questa sulla terra, bensì quella che ci attende in cielo, la vita eterna; una vita meravigliosa in cui riceveremo molto di più di quello che potremmo aver ricevuto in questa vita.

 

COLOSSESI 4:6 Il vostro parlare sia sempre con grazia, condito con sale, per sapere come vi conviene rispondere a ciascuno.

 

MARCO 9:49 Poiché ognuno deve essere salato col fuoco, e ogni sacrificio deve essere salato col sale.

 

Se noi siamo sale, citiamo e dichiariamo la promessa di DIO, così affermiamo che è vera e vale per la nostra vita. Questo significa essere sale.

Dobbiamo credere e dichiarare sempre in positivo, poiché se dichiariamo in negativo, il diavolo, che ci ascolta, avrà l’autorità di governare sulla nostra vita perché diamo a lui il nostro sale, cioè il diritto di interferire nella nostra vita. Ma DIO ha detto che il sale lo ha dato a noi, suoi figli, per resistere al diavolo.

 

MATTEO 4:1 Allora Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto, per essere tentato dal diavolo. 2 E, dopo aver digiunato quaranta giorni e quaranta notti, alla fine ebbe fame. 3 Ora il tentatore, accostandosi, gli disse: «Se tu sei il Figlio di Dio, di' che queste pietre diventino pane». 4 Ma egli, rispondendo, disse: «Sta scritto: "L'uomo non vive di solo pane, ma di ogni parola che procede dalla bocca di Dio"». 5 Allora il diavolo lo trasportò nella santa città, lo pose sull'orlo del tempio 6 e gli disse: «Se sei il Figlio di Dio, gettati giù, perché sta scritto: "Egli darà ordine ai suoi angeli riguardo a te; ed essi ti porteranno sulle loro mani, perché non urti col tuo piede in alcuna pietra"». 7 Gesù gli disse: «Sta anche scritto: "Non tentare il Signore Dio tuo"».

 

Come Gesù ha sconfitto satana, lo stesso possiamo fare anche noi, affermando in primo luogo la frase :<<Sta scritto …. >> e subito dopo citare la Parola di DIO; così diventiamo sale della terra e faremo fuggire satana ed allontaneremo le sue tentazioni.

 

 

MATTEO 4:10 Allora Gesù gli disse: «Vattene Satana, poiché sta scritto: "Adora il Signore Dio tuo e servi a lui solo"». 11 Allora il diavolo lo lasciò; ed ecco degli angeli gli si accostarono e lo servivano.

 

E’ quando il diavolo fugge da noi che avremo le benedizioni di DIO.

Quindi le nostre dichiarazioni devono essere:<<sta scritto>> seguito dalla dichiarazione della promessa che DIO ci ha dato per la specifica condizione in cui ci troviamo; ribadiamo, inoltre il concetto al diavolo, affermando:<<sta altresì scritto>> e citando un’altra promessa di DIO in accordo alla precedente. Così il diavolo fuggirà da noi perché gli abbiamo resistito, dichiarando la Parola di DIO e sigillandola con il “sale”. Amen.

 

 

 

 

 

 

Cerca

Classe post incontro

Dalla seconda settimana di Febbraio avrà inizio la classe di preparazione al discepolato del post incontro, che incoraggia i partecipanti che hanno fatto l'incontro recentemente a consolidare la Parola ricevuta e l'impartizione, a non perdere le benedizioni che lo Spirito Santo ha già elargito per affrontare il mondo da guerrieri più che vincitori. Gli studi saranno fatti ogni Venerdì alle ore 19:30 Insegnante: Pastore Pina Cavallo

Scuola di formazione biblica 2'liv.

Ogni Venerdì alle ore 19:30 vengono impartiti degli insegnamenti atti a consolidare la fede cristiana e ad incoraggiare ogni discepolo a cercare la propria chiamata nel proposito di Dio. Vi possono partecipare i battezzati in acqua e coloro che sono membri effettivi della Chiesa, predisposti ad essere discepolati. Si richiede l'aver partecipato alla classe di 1' livello.

Porte aperte

Compassion

Fai la tua donazione con bonifico bancario

CONTO SU BANCA INTESA SAN PAOLO

BENEFICIARIO: A.C.A.P.

(Associazione Cristiana Aiuto prossimo)

IBAN:

IT37T0306909606100000067488