f t g m
  • ISPICA

  • Pastori fondatori

  • Interno della sala di culto

  • Esterno della CHIESA

Copyright 2022 - Custom text here

CIO' CHE CREDI DI AVERE POSSIEDI (2)

 

Se non c’è rinnovamento della mente, non riusciremo a conformarci alla Parola di DIO e non abbandoneremo le nostre vecchie attitudini.

Come sacrificio di DIO, dobbiamo offrirci in sacrificio sull’altare, essendo disposti a credere ed a vivere nella Sua Parola rivelata, che dà certezza in tutte le situazioni che ci fanno cadere; DIO è pronto a rialzarci, basta solo gridare a Lui.

Per il Sangue di Cristo siamo purificati e giustificati, per questo ogni giorno dobbiamo camminare nella luce confrontandoci con la Parola di DIO costantemente, poiché ogni giorno sbagliamo ed abbiamo bisogno di essere purificati e santificati.

 

2 Corinzi 1:20 Infatti tutte le promesse di Dio hanno il loro «sì» in lui; perciò pure per mezzo di lui noi pronunciamo l'Amen alla gloria di Dio.

 

Questo verso dovremmo citarlo a noi stessi ogni giorno, per trasferire sulla terra e nella nostra famiglia, la benedizione che è pronta per noi nei luoghi celesti.

Siamo parte del Corpo di Cristo e siamo pietre viventi. Noi abbiamo tutte le benedizioni che sono nei luoghi celesti ma diversa cosa è dire che le possediamo.

Infatti, non a caso la Parola di DIO afferma che il Suo popolo perisce per mancanza di conoscenza. Se non sappiamo di avere le benedizioni spirituali e crediamo in questo, non riceveremo risposte alle nostre preghiere.

 

Proverbi 6:2 sei còlto allora nel laccio dalle parole della tua bocca,
sei prigioniero delle parole della tua bocca.

 

Il laccio è una trappola che ci fa prigionieri; quindi possiamo affermare che sono le parole che pronunciamo a fare la differenza nella nostra vita. Perciò, dobbiamo stare attenti a tutto quello che esce dalla nostra bocca, dalle dichiarazioni che facciamo in bene od in male. Per questo la nostra fede, a volte non funziona; satana conosce ogni parola che esce dalla nostra bocca ed è pronto a condannarci dinanzi al trono di DIO. Perciò, dobbiamo pensare prima di parlare; solo così la nostra fede funzionerà.

Per possedere le promesse di DIO, dobbiamo dichiarare la Sua Parola dinanzi al nemico delle anime nostre.

 

Efesini 1:7 In lui abbiamo la redenzione mediante il suo sangue, il perdono dei peccati secondo le ricchezze della sua grazia,

Ebrei 4:14 Avendo dunque un grande sommo sacerdote che è passato attraverso i cieli, Gesù, il Figlio di Dio, stiamo fermi nella fede che professiamo.

 

“… abbiamo un gran sommo sacerdote …”, Gesù ha iniziato, dopo l’ascesa in cielo, un nuovo sacerdozio in cui è Lui che intercede per noi, è per il Suo sacrificio sulla croce al posto nostro che DIO ascolta le nostre preghiere e le esaudisce. Non dimentichiamoci che Gesù è anche il nostro unico avvocato presso DIO Padre.

1 Giovanni 2:1 (poiché la vita è stata manifestata e noi l'abbiamo vista e ne rendiamo testimonianza, e vi annunciamo la vita eterna che era presso il Padre e che ci fu manifestata),

 

Gesù ci può difendere solo se non ci facciamo prendere dal laccio delle nostre parole negative che dichiariamo. Solo così il diavolo potrà essere tenuto sotto i nostri piedi. Perciò il Corpo di Cristo, che è la Chiesa, non deve dare ascolto alle bugie del nemico che semina nella nostra mente.

 

Isaia 53:5 Egli è stato trafitto a causa delle nostre trasgressioni, stroncato a causa delle nostre iniquità; il castigo, per cui abbiamo pace, è caduto su di lui e mediante le sue lividure noi siamo stati guariti.

 

“… per le sue lividure siamo stati guariti…”. Perciò, se siamo stati guariti per i lividi subiti da Gesù durante la flagellazione e per la corona di spine postagli sul capo, è una benedizione che è in cielo per noi ma che noi dobbiamo possedere.

 

Matteo 8:14 Poi Gesù, entrato nella casa di Pietro, vide che la suocera di lui era a letto con la febbre; 15 ed egli le toccò la mano e la febbre la lasciò. Ella si alzò e si mise a servirlo.16 Poi, venuta la sera, gli presentarono molti indemoniati; ed egli, con la parola, scacciò gli spiriti e guarì tutti i malati, 17 affinché si adempisse quel che fu detto per bocca del profeta Isaia: «Egli ha preso le nostre infermità e ha portato le nostre malattie».

 

Anche qui sta scritto che Gesù ha preso su di sé le nostre malattie, perciò non dobbiamo continuare a tenercele, dichiarando che abbiamo una malattia. Non c’è una malattia che non possa essere annullata, perché le malattie le manda il diavolo mentre DIO ci ha già guarito per le lividure di Gesù sulla croce.

Dalla nostra bocca deve uscire solo benedizione perché così semineremo e poi raccoglieremo abbondantemente per essere non solo benedetti ma anche per benedire gli altri.

 

Atti 27:23 Poiché un angelo del Dio al quale appartengo, e che io servo, mi è apparso questa notte, 24 dicendo: "Paolo, non temere; bisogna che tu compaia davanti a Cesare, ed ecco, Dio ti ha dato tutti quelli che navigano con te". 25 Perciò, uomini, state di buon animo, perché ho fede in Dio che avverrà come mi è stato detto.

 

Paolo era un uomo che sapeva parlare nel modo giusto perché dalla sua bocca usciva sempre la Parola di DIO, non era più lui che viveva ma era Cristo che viveva in lui.

Quello che fa la differenza è avere la rivelazione della certezza delle promesse di DIO, che avverranno sicuramente. Paolo sapeva di essere un figlio di DIO, amato e reso vittorioso dal Signore in ogni difficoltà che incontrava.

Quando ubbidiamo alla Parola di DIO in ogni circostanza, vedremo la benedizione Sua mentre la confessiamo con la nostra bocca in fede; così saremo più che vincitori in Cristo Gesù. Amen.

 

 

 

 

 

Cerca

Classe post incontro

Dalla seconda settimana di Febbraio avrà inizio la classe di preparazione al discepolato del post incontro, che incoraggia i partecipanti che hanno fatto l'incontro recentemente a consolidare la Parola ricevuta e l'impartizione, a non perdere le benedizioni che lo Spirito Santo ha già elargito per affrontare il mondo da guerrieri più che vincitori. Gli studi saranno fatti ogni Venerdì alle ore 19:30 Insegnante: Pastore Pina Cavallo

Scuola di formazione biblica 2'liv.

Ogni Venerdì alle ore 19:30 vengono impartiti degli insegnamenti atti a consolidare la fede cristiana e ad incoraggiare ogni discepolo a cercare la propria chiamata nel proposito di Dio. Vi possono partecipare i battezzati in acqua e coloro che sono membri effettivi della Chiesa, predisposti ad essere discepolati. Si richiede l'aver partecipato alla classe di 1' livello.

Porte aperte

Compassion

Fai la tua donazione con bonifico bancario

CONTO SU BANCA INTESA SAN PAOLO

BENEFICIARIO: A.C.A.P.

(Associazione Cristiana Aiuto prossimo)

IBAN:

IT37T0306909606100000067488