f t g m
  • ISPICA

  • Pastori fondatori

  • Interno della sala di culto

  • Esterno della CHIESA

Copyright 2022 - Custom text here

LA VERA ADORAZIONE

CLICCA PER VEDERE IL FILMATO

 

La vera adorazione non è solo cantare e lodare il Signore; ne abbiamo un esempio non solo in Davide ma anche nella frase che Gesù disse alla donna samaritana ovvero che DIO cerca adoratori in Spirito e Verità.

 

2 SAMUELE 23:1 Queste sono le ultime parole di Davide:

«Parola di Davide, figlio d'Isai,

parola dell'uomo che fu elevato ad alta dignità,

dell'unto del Dio di Giacobbe,

del dolce cantore d'Israele:

2 lo Spirito del SIGNORE ha parlato per mio mezzo

e la sua parola è stata sulle mie labbra.

3 Il Dio d'Israele ha parlato,

la Rocca d'Israele mi ha detto:

"Colui che regna sugli uomini con giustizia,

colui che regna con timore di Dio,

4 è come la luce mattutina,

quando il sole si alza in un mattino senza nuvole

e con il suo splendore, dopo la pioggia,

fa spuntare l'erbetta dalla terra".

 

DIO ha innalzato Davide e questi dà gloria all’Eterno con timore, essendo come la luce del mattino dal cui calore non c’è bisogno di ripararsi come la pioggia il cui splendore fa spuntare l’erbetta.

Questi sono i paragoni che descrivono coloro che adorano DIO veramente e che fanno vedere al mondo la vera luce attraverso il sorriso,il parlare tenero ed amorevole, il fare le cose con grazia e gratitudine. Davide non era solo un adoratore ma anche un uomo combattente, un uomo di guerra che ha sfidato il gigante Golia perché questi aveva offeso il popolo di DIO.

Davide era un uomo che stava sempre alla presenza di DIO; nei suoi Salmi, Davide ha sempre lodato il Signore per le grandi meraviglie che ha fatto nella sua vita, dando gratitudine all’Eterno.

 

SALMO 34:1 Io benedirò il SIGNORE in ogni tempo;

la sua lode sarà sempre nella mia bocca.

2 Io mi glorierò nel SIGNORE;

gli umili l'udranno e si rallegreranno.

3 Celebrate con me il SIGNORE,

esaltiamo il suo nome tutti insieme.

4 Ho cercato il SIGNORE, ed egli m'ha risposto;

m'ha liberato da tutto ciò che m'incuteva terrore.

 

Un vero adoratore benedice sempre l’Eterno in ogni circostanza sia in quelle positive che in quelle negative. Anche l’umiltà è un segno del vero adoratore che è anche un esortatore verso il popolo che incoraggia a guardare all’Eterno, a fidarsi di Lui ed a credere che ci ama e si prende cura di noi; perciò il vero adoratore è simile a Davide che ha ubbidito a DIO e si è fidato anche quando re Saul aveva deliberato di ucciderlo.

Davide anche se ebbe l’occasione di vendicarsi di Saul uccidendolo, non lo fece ma aspettò che fosse DIO ad intervenire.

 

1 SAMUELE 25:10 Ma Nabal rispose ai servi di Davide, e disse: «Chi è Davide? E chi è il figlio d'Isai? Sono molti, oggi, i servi che scappano dai loro padroni! 11 Io dovrei prendere il mio pane, la mia acqua e la carne che ho macellata per i miei tosatori, per darli a gente che non so da dove venga?»

1SAMUELE 25:26  Ora dunque, mio signore, com'è vero che vive il SIGNORE e che anche tu vivi, il SIGNORE ti ha impedito di spargere sangue e di farti giustizia con le tue proprie mani. I tuoi nemici e quelli che vogliono fare del male al mio signore siano come Nabal! 27 Adesso, ecco questo regalo che la tua serva porta al mio signore; sia dato ai giovani che seguono il mio signore. 28 Ti prego, perdona la colpa della tua serva, poiché per certo il SIGNORE renderà stabile la tua casa perché tu combatti le battaglie del SIGNORE e in tutto il tempo della tua vita non si è trovata malvagità in te.

 

Nabal non riconobbe chi fosse Davide mentre la moglie di Nabal, Abigail, si gettò ai piedi di Davide dopo aver provveduto dei beni tra cui cibo per l’esercito che era al suo seguito, perché quella donna riconobbe la grandezza di Davide.

 

1 SAMUELE 25:32 Allora Davide disse ad Abigail: «Sia benedetto il SIGNORE, il Dio d'Israele, che oggi ti ha mandata incontro a me! 33 Sia benedetto il tuo senno, e benedetta sia tu che oggi mi hai impedito di spargere del sangue e di farmi giustizia con le mie mani. 34 Poiché certo, come è vero che vive il SIGNORE, il Dio d'Israele, che mi ha impedito di farti del male, se tu non ti fossi affrettata a venirmi incontro, fra qui e lo spuntar del giorno a Nabal non sarebbe rimasto un solo uomo».

 

Davide riconobbe che DIO aveva mandato quella donna per fermarlo dai suoi progetti di distruzione e vide la mano di DIO che gli impedì di agire in modo sbagliato.

Questo ci fa comprendere che un vero adoratore sa tornare indietro dalle sue decisioni errate.

 

EBREI 11:6 Ora senza fede è impossibile piacergli; poiché chi si accosta a Dio deve credere che egli è, e che ricompensa tutti quelli che lo cercano.

 

I veri adoratori si fidano di DIO anche quando attraversano la valle dell’ombra della morte oltre che restargli fedeli quando le cose vanno bene. Chi si fida di DIO sa che quando prega, Lui ascolta e dà la soluzione.

 

1 GIOVANNI 5:14 Questa è la fiducia che abbiamo in lui: che se domandiamo qualche cosa secondo la sua volontà, egli ci esaudisce. 15 Se sappiamo che egli ci esaudisce in ciò che gli chiediamo, noi sappiamo di aver le cose che gli abbiamo chieste.

 

DIO ascolta le preghiere se ciò che chiediamo è secondo la Sua volontà. Noi siamo stati chiamati a compiere le stesse opere di Cristo Gesù: liberare gli oppressi, guarire i malati, fasciare i cuori rotti.

Adorare il Signore è anche dare gloria attraverso la testimonianza di quello che DIO ha fatto nella nostra vita.

 

COLOSSESI 3:17 Qualunque cosa facciate, in parole o in opere, fate ogni cosa nel nome del Signore Gesù, ringraziando Dio Padre per mezzo di lui.

 

Un vero adoratore compie le opere come se avesse accanto Gesù fisicamente. Guarendo gli oppressi con parole di incoraggiamento, affermando che DIO li ama e vuole liberarli da questa vita di prigionia.

 

MATTEO 25:33 e metterà le pecore alla sua destra e i capri alla sinistra. 34 Allora il re dirà a quelli della sua destra: "Venite, voi, i benedetti del Padre mio; ereditate il regno che v'è stato preparato fin dalla fondazione del mondo. 35 Perché ebbi fame e mi deste da mangiare; ebbi sete e mi deste da bere; fui straniero e mi accoglieste; 36 fui nudo e mi vestiste; fui ammalato e mi visitaste; fui in prigione e veniste a trovarmi". 37 Allora i giusti gli risponderanno: "Signore, quando mai ti abbiamo visto affamato e ti abbiamo dato da mangiare? O assetato e ti abbiamo dato da bere? 38 Quando mai ti abbiamo visto straniero e ti abbiamo accolto? O nudo e ti abbiamo vestito? 39 Quando mai ti abbiamo visto ammalato o in prigione e siamo venuti a trovarti?" 40 E il re risponderà loro: "In verità vi dico che in quanto lo avete fatto a uno di questi miei minimi fratelli, l'avete fatto a me".

 

Il vero adoratore fa del bene nelle persone bisognose perché dentro di loro c’è Gesù. DIO vuole darci la gioia di rispondere a quello che è il desiderio di DIO.

 

MATTEO 10:42 E chi avrà dato da bere anche un solo bicchiere d'acqua fresca a uno di questi piccoli, perché è un mio discepolo, io vi dico in verità che non perderà affatto il suo premio».

 

Il vero premio è sapere che stiamo piacendo a DIO.

 

LUCA 4:8 Gesù gli rispose: «Sta scritto: "Adora il Signore, il tuo Dio, e a lui solo rendi il tuo culto"».

 

La vera adorazione è servire DIO nell’uomo che non conosce la Verità e che è alla disperazione.

ADORARE DIO comprende l’amore per il coniuge, i figli, le persone e svolgere anche bene il nostro lavoro. Amen.

 

Cerca

Classe post incontro

Dalla seconda settimana di Febbraio avrà inizio la classe di preparazione al discepolato del post incontro, che incoraggia i partecipanti che hanno fatto l'incontro recentemente a consolidare la Parola ricevuta e l'impartizione, a non perdere le benedizioni che lo Spirito Santo ha già elargito per affrontare il mondo da guerrieri più che vincitori. Gli studi saranno fatti ogni Venerdì alle ore 19:30 Insegnante: Pastore Pina Cavallo

Scuola di formazione biblica 2'liv.

Ogni Venerdì alle ore 19:30 vengono impartiti degli insegnamenti atti a consolidare la fede cristiana e ad incoraggiare ogni discepolo a cercare la propria chiamata nel proposito di Dio. Vi possono partecipare i battezzati in acqua e coloro che sono membri effettivi della Chiesa, predisposti ad essere discepolati. Si richiede l'aver partecipato alla classe di 1' livello.

Porte aperte

Compassion

Fai la tua donazione con bonifico bancario

CONTO SU BANCA INTESA SAN PAOLO

BENEFICIARIO: A.C.A.P.

(Associazione Cristiana Aiuto prossimo)

IBAN:

IT37T0306909606100000067488