Predicare & testimoniare - HOME PAGE CHIESA PDG ISPICA - Chiesa "Parola della Grazia di Ispica"

Vai ai contenuti

Menu principale:

Predicare & testimoniare

Pubblicato da Liliana Eloini in predicazioni domenicali · 28/6/2015 16:15:32

Pred. Pastore Rosario Spadaro

Atti 10:42 Or egli ci ha comandato di predicare al popolo e di testimoniare che egli è colui che Dio ha costituito giudice dei vivi e dei morti. 43 A lui rendono testimonianza tutti i profeti, che chiunque crede in lui riceve il perdono dei peccati mediante il suo nome».
Qui Pietro sta parlando nella casa di Cornelio, grazie ad un evento soprannaturale preparato da DIO affinché sia predicata la Verità della Parola di DIO per la salvezza eterna e per il perdono dei peccati ma anche sia testimoniata da ogni cristiano. Infatti, la predicazione e la testimonianza della Parola di DIO, non spetta solo ai pastori ma a tutti i credenti. Le persone crederanno e riceveranno il perdono dei peccati, vivendo ogni giorno a loro volta per predicare con la vita vissuta nella fede e con le loro azioni coerenti con la Parola, vivendo con gioia e fede senza conformarsi a questo mondo ma alla vita che ci è data ricevendo il regno di DIO nel cuore.
Cornelio apparteneva al popolo dei Gentili e come tale era tenuto a distanza dagli Ebrei, ma aveva un grande desiderio di conoscere DIO, perciò l’Eterno lo accontentò facendogli invitare Pietro a casa sua per predicargli la Verità. Anche Pietro fu spinto da DIO ad andare a predicare a casa di Cornelio attraverso la visione del lenzuolo pieno di animali impuri che simboleggiano il popolo dei Gentili che DIO vuole raggiungere per purificarli con la Parola per dare loro la Salvezza, il perdono dei peccati e riempirli di Spirito Santo. DIO si usa di persone umane per predicare il messaggio della salvezza, mentre gli angeli sono usati da DIO per portare messaggi da Dio agli uomini e aiutare coloro che devono ereditare la salvezza.

Atti 10:38 Come DIO abbia unto di Spirito Santo e di potenza Gesù di Nazaret
, il quale andò attorno facendo del bene e guarendo tutti coloro che erano oppressi dal diavolo, perché DIO era con lui.
Gesù predicava e faceva del bene sanando tutti coloro che erano oppressi dal diavolo. Cristo è venuto come uomo e come tale è stato usato da DIO, per lasciare a noi il suo esempio da seguire. Ogni cristiano è chiamato a dire e fare quello che Gesù faceva quando era sulla terra. Per seguire Gesù, dobbiamo riempirci della Parola ogni giorno, meditarla e metterla in pratica, per impedire al diavolo di entrare nella nostra vita e per fortificarci per fare la volontà di DIO, emanando il suo profumo, facendo del bene. Ogni cristiano deve portare frutto, è Gesù stesso che ci dice questo.
Romani 11:24 Infatti, se tu sei stato tagliato dall’olivo per natura selvatico e innestato contro natura nell’olivo domestico, quanto più costoro, che sono rami naturali, saranno innestati nel proprio olivo.
Noi eravamo degli ulivi selvatici che portano come frutto delle olive che sono tutto osso e pochissima polpa, che se venissero spremute, non produrrebbero olio. Ma ora siamo stati innestati in Cristo, diventando ulivi domestici in grado di portare buon frutto e quindi buon olio, preziosissimo per tutti.
Il frutto del cristiano deve essere quello di predicare e testimoniare il Vangelo.
Predicare vuol dire dichiarare con la bocca e con tutte le forze del nostro cuore, quello in cui crediamo, toccando le persone nello spirito e non solo nell’anima. Un vero predicatore vive quello predica e predica quello che vive.
Testimoniare : testimone è colui che ha visto il fatto o lo ha vissuto sulla propria pelle. E’ la persona che ha il coraggio di raccontare come Cristo Gesù vive nella sua vita e quello che Lui gli ha fatto; è colui che vive coerentemente ai principi cristiani.
Atti 1:8 Ma voi riceverete potenza quando lo Spirito Santo verrà su di voi, e mi sarete testimoni: in Gerusalemme e in tutta la Giudea e in Samaria, e fino all’estremità della terra.
Qui si parla di potenza che sta per capacità soprannaturale per essere testimoni di Cristo, dopo essere stati riempiti dallo Spirito Santo. Questo ci illumina il cammino dandoci la luce di DIO e facendoci vedere nel buio delle tenebre del nemico. È solo con la potenza dello Spirito Santo che possiamo testimoniare la fedeltà di DIO nella nostra vita, infatti è da lui che riceviamo la rivelazione della parola di DIO, la forza per crederla e metterla in pratica, per innaffiare la nostra fede e renderla salda fino al compimento delle promesse ricevute dal Signore.
Per essere di testimonianza è necessario fare ciò che Gesù ci ha detto nel suo sermone sul monte:
PREGARE NELLA CAMERETTA SEGRETA.
NON VIVERE SOLO PER LAVORARARE E ACCUMULARE TESORI NELLA TERRA.
MANTENERSI PURI E SANTI
, impegnandoci a non contaminarci con le impurità che entrano attraverso i nostri sensi: occhi(immagini impure), orecchi (discorsi contrari alla volontà di DIO), bocca (con lamenti, maldicenze, etc.).
NON PREOCCUPARSI DEL DOMANI perché sarà lo stesso Spirito Santo a prendersi cura di noi e DIO provvederà ai nostri bisogni, dandoci il nostro pane quotidiano. Questo si chiama "vivere per fede".
NON GIUDICARE GLI ALTRI ma giudicare se stessi per cambiare.
ENTRARE PER LA PORTA STRETTA cioè andare contro corrente, essere cittadini del regno di DIO e non di questo mondo.
ESSERE FACITORI E NON SOLO UDITORI DELLA PAROLA di DIO, mettendo Gesù al primo posto come signore della nostra vita, mettendo in pratica le cose che lui ci ha insegnato.
Atti 6:1 Or in quei giorni moltiplicandosi il numero dei discepoli, sorse un mormorio da parte degli Ellenisti contro gli Ebrei, perché le loro vedove venivano trascurate nel servizio di assistenza quotidiana. 2 Allora i dodici radunato il gran numero dei discepoli, dissero:<<Non è bene che noi, lasciata la parola di DIO, serviamo alle mense. 3 Perciò, fratelli, cercate fra voi sette uomini, di cui si abbia buona testimonianza, ripieni di Spirito Santo e di sapienza, a cui noi affideremo questo compito.
Per essere lavoratori nel regno di DIO è necessario essere persone di buona testimonianza, ripiene di Spirito Santo e della sua potenza.
Efesini 5:18 E non vi inebriate di vino, nel quale vi è dissolutezza, ma siate ripieni di Spirito, 19 parlando a voi stessi con salmi, inni e cantici spirituali, cantando e salmeggiando, nel vostro cuore al Signore, 20 rendendo continuamente grazie per ogni cosa a DIO e Padre nel nome del Signore nostro Gesù Cristo,

La Scrittura ci dice come potremo essere persone ripiene straordinarie e ripiene di Spirito Santo pronte a testimoniare il Vangelo di Gesù. Amen.




 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu